La Fondatrice

LA FONDATRICE – Beata Maria della Passione

Hélène Marie Philippine de Chappotin de Neuville, in religione Maria della Passione, nasce il 21 maggio 1839 a Nantes, in Francia da nobile e cristiana famiglia. Fin dall’infanzia manifesta eminenti doni naturali e fede profonda.

Nell’aprile 1856, durante un corso di esercizi spirituali, ha una prima esperienza di Dio che la chiama ad una vita di totale consacrazione. La morte improvvisa della madre ne ritarda la realizzazione. Nel dicembre 1860, con il consenso del vescovo di Nantes, entra nelle Clarisse, attratta dall’ideale di semplicità e di povertà di San Francesco.

Ancora postulante, il 23 gennaio 1861, fa una profonda esperienza di Dio che la invita ad offrirsi vittima per la Chiesa e il Papa. Questa esperienza segnerà tutta la sua vita. Caduta gravemente malata, qualche tempo dopo deve lasciare il monastero. Ristabilitasi, è indirizzata dal suo confessore verso la Società di Maria Riparatrice: ammessa nel maggio 1864, riceve l’abito con il nome di Maria della Passione a Tolosa il 15 agosto seguente.

Nel marzo 1865, ancora novizia, è inviata in India, nel Vicariato Apostolico del Madurè, affidato alla Compagnia di Gesù, dove le Riparatrici hanno per compito primario la formazione delle religiose di una congregazione autoctona, insieme ad altre attività apostoliche. Là emette i suoi voti temporanei il 3 maggio 1866.

Le sue doti e le sue virtù la fanno designare come superiora locale e in seguito, nel luglio 1867, come provinciale dei tre conventi delle Riparatrici. Sotto la sua direzione le opere di apostolato si sviluppano, la pace, alquanto turbata dalle tensioni già esistenti nella missione, è ristabilita, il fervore e la regolarità rifioriscono nelle comunità.

Nel 1874 fonda una nuova casa ad Ootacamund nel Vicariato di Coimbatore, affidato alle Missioni Estere di Parigi. Ma nel Madurè i dissensi si aggravano al punto che, nel 1876, venti religiose, fra cui Maria della Passione, si vedono costrette a separarsi dalla Società di Maria Riparatrice, riunendosi ad Ootacamund sotto la giurisdizione del Vicario Apostolico di Coimbatore, Mons. Giuseppe Bardou.

Nel novembre 1876, Maria della passione si reca a Roma per regolarizzare la situazione delle venti suore separate, ottenendo dal Papa Pio IX, il 6 gennaio 1877, l’autorizzazione di fondare un nuovo Istituto specificamente missionario, sotto il nome di Missionarie di Maria.

Dietro suggerimento della Congregazione di Propaganda Fide, Maria della Passione apre a Saint- Brieuc, in Francia, un noviziato, dove ben presto giungono numerose vocazioni. Nell’aprile 1880 e successivamente nel giugno 1882, la serva di Dio si reca a Roma per risolvere le difficoltà che minacciano di ostacolare la stabilità e la crescita del giovane Istituto. L’ultimo viaggio, nel giugno 1882, segna una tappa importante nella sua vita: infatti è autorizzata a fondare una casa a Roma e, condotta da circostanze provvidenziali, ritrova l’orientamento francescano indicatole da Dio ventidue anni prima.

Il 4 ottobre 1882, nella chiesa di Santa Maria in Aracœli, è ricevuta nel Terz’Ordine di San Francesco ed entra in relazione con il servo di dio Padre Bernardino da Portogruaro, ministro generale, che con paterna sollecitudine la sosterrà poi nelle prove.

Nel marzo 1883 Maria della Passione è destituita dall’ufficio di Superiora dell’Istituto a causa di forti opposizioni. Ma in seguito all’inchiesta ordinata a questo proposito da Leone XIII, è riconosciuta pienamente innocente e rieletta nel capitolo del luglio 1884.

L’istituto inizia allora il suo rapido sviluppo: il 12 agosto 1885 viene emesso il Decreto di lode e quello di affiliazione all’ordine dei frati minori; le costituzioni sono approvate ad experimentum il 17 luglio 1890 e definitivamente l’11 maggio 1896. E l’invio di missionarie, anche nei posti più lontani e pericolosi, è senza soste, al di là di ogni ostacolo e di ogni frontiera.

Lo zelo missionario della fondatrice non conosce limiti per rispondere agli appelli dei poveri e degli abbandonati.

Anche la promozione della donna e la questione sociale la interessano particolarmente: con intelligenza e discrezione offre ai pionieri che lavorano in questo campo una collaborazione, da essi molto apprezzata.

La sua intensa attività attinge il suo dinamismo nella contemplazione dei grandi misteri della fede. Tutto per Maria della Passione rimanda all’Unità - Trinità di Dio Verità - Amore, che si comunica a noi attraverso il mistero pasquale di Cristo. Nell’unione a questi misteri vive la sua vocazione di offerta in una dimensione ecclesiale e missionaria. Gesù nell’Eucarestia è per lei “il grande missionario” e Maria, nella disponibilità dell’”Ecce”, traccia la via della donazione senza riserve all’opera di Dio. Così apre al suo Istituto gli orizzonti della missione universale, compiuta nello spirito evangelico di semplicità, povertà e carità di san Francesco d’Assisi.

Ha grande cura, non solo della formazione esteriore delle opere, ma soprattutto della formazione spirituale delle religiose. Dotata di una grande capacità di lavoro, trova il tempo di redigere numerosi scritti di formazione, mentre con una frequente corrispondenza segue le sue missionarie sparse nel mondo, invitandole con insistenza ad una vita di santità. Nel 1900, l’Istituto riceve il sigillo del sangue nel martirio in Cina di sette Francescane Missionarie di Maria, beatificate nel 1946 e canonizzate nell’anno del Grande giubileo 2000. Questo è per Maria della Passione, insieme ad un grande dolore, una grande gioia e commozione per essere la madre spirituale di queste missionarie, che hanno saputo vivere fino all’effusione del sangue l’ideale da lei proposto.

Affranta dalle fatiche degli incessanti viaggi e del diuturno lavoro, Maria della Passione muore serenamente a Sanremo il 15 novembre 1904, lasciando più di duemila religiose e ottantasei case sparse in quattro continenti. La sua salma riposa in un oratorio privato della casa generalizia dell’Istituto a Roma.

Nel febbraio 1918 si apre a Sanremo il Processo informativo per la Causa di Beatificazione e Canonizzazione. Nel 1941 viene pubblicato il decreto sugli scritti e negli anni seguenti numerosissime lettere postulatorie giungono da tutte le parti del mondo alla Santa Sede in favore della Causa della Serva di Dio. Dopo il voto unanimemente favorevole dei Consultori, il Decreto per l’Introduzione della Causa viene pubblicato con l’approvazione di sua Santità Giovanni Paolo II, il 19 gennaio 1979. Il 28 giugno 1999 viene solennemente promulgato dal sommo Pontefice Giovanni Paolo II il Decreto sull’eroicità delle virtù di Madre Maria della Passione. Il 5 marzo 2002, viene riconosciuto nella guarigione di una religiosa affetta da “TBC polmonare - vertebrale, Morbo di Pott” un miracolo concesso da Dio per l’intercessione della Venerabile.

Il 23 aprile 2002, in presenza del sommo Pontefice Giovanni Paolo II, viene promulgato il decreto che apre la via alla Beatificazione della Venerabile Serva di Dio. La sua beatificazione avviene il 20 ottobre 2002 in Piazza San Pietro.

 

 

Link di approfondimento a:

 

INDICE CRONOLOGICO DELLA VITA DI MARIA DELLA PASSIONE E DEI PRINCIPALI AVVENIMENTI DEL SUO TEMPO

1839- 21 maggio: Hèlène de Chappotin nasce a Nantes. Due giorni dopo è battezzata nella chiesa di san Clemente. Luigi Filippo d’Orleans è allora re di Francia al posto dell’erede legittimo scartato dalla successione dal Parlamento. Invenzione della fotografia.

1847 - La famiglia de Chappotin lascia le Fort per stabilirsi a Vannes. Il Papa Pio IX è stato eletto l’anno precedente.

1848 - Insurrezioni in Europa. Febbraio: Rivoluzione in Francia e proclamazione della 2ª Repubblica. A Londra, Marx e Engels creano il partito comunista. Rivoluzione a Roma: il Papa fugge a Gaeta.

1849 - Sommossa in Germania Enciclica che condanna le rivoluzioni del 1848 e i “sistemi perversi” del socialismo e del comunismo.

1850 - 31 maggio: prima comunione d’Hélène; matrimonio di Louise il 25 agosto; morte di Martine il 31 dicembre. Ritorno a Roma di Pio IX.

1851 - La famiglia de Chappotin va ad abitare a Domfront. Concordato con la Spagna. Colpo di stato di Luigi Napoleone in Francia.

1852 - Luigi Napoleone diventa imperatore dei Francesi con il nome di Napoleone III.

1854 - 8 luglio: morte di Louise de Chappotin. Proclamazione del dogma dell’Immacolata Concezione.

1856 - Hélène fa un ritiro a Nantes con le Figlie di Maria: prima, decisiva esperienza spirituale.

1858 - Apparizioni a Lourdes.

1859 18 gennaio: morte della signora de Chappotin. Nel Messico, nazionalizzazione dei beni della Chiesa. La guerra si estende in Italia, in vista dell’unità nazionale, contro le truppe piemontesi.

1860 - 18 settembre: disfatta delle truppe pontificie a Castelfidardo. Il 9 dicembre, Hélène entra dalle Clarisse.

1861 - 23 gennaio: Hélène è chiamata ad offrirsi per la Chiesa e per il mondo. Ammalata, deve lasciare le Clarisse e ritornare in famiglia. Marzo: Fondazione del Regno d’Italia con capitale Firenze. Inizio della guerra di secessione negli Stati Uniti (1861- 1865). Costituzione del Regno d’Italia.

1863 - Matrimonio di Charles de Chappotin. Negli Stati Uniti, Lincoln proclama l’abolizione della schiavitù.

1864 - Hélène entra nella Società di Maria Riparatrice e prende il nome di Maria della Passione. Enciclica “Quanta Cura” e “Syllabus” che riassumono i principali errori dell’epoca.

1865 - Ancora novizia, Maria della Passione è inviata in India.

1866 - Prima Professione di Maria della Passione. E’ nominata superiora a Tuticorin.

1867 - Maria della Passione è nominata provinciale del Maduré. Karl Marx scrive “Il Capitale”. 1868 - Inizio dell’era Meiji in Giappone.

1869 - 19 marzo: il Padre Bernardino da Portogruaro è ministro generale dei Francescani. Costruzione del canale di Suez.

8 dicembre: apertura del Concilio Vaticano I.

1870 - Guerra franco- germanica.

18 agosto: proclamazione dell’infallibilità pontificia. Presa di Roma da parte dell’esercito italiano; fine degli Stati pontifici. Morte di Albert de Chappotin.

1871 - 15 gennaio: Maria della Passione fa la Professione perpetua. Roma proclamata capitale d’Italia. Rivoluzione in Francia: “La Comune”. Proclamazione dell’Impero in Germania. Fondazione dei Circoli operai cattolici.

1872 - Morte del signor de Chappotin.

1874 - dicembre: fondazione di Ootacamund.

1875 - Proclamazione della IIIª Repubblica in Francia. Primo automobile a vapore.

1876 - 22 gennaio: Maria della Passione è deposta dalla carica di provinciale; parte per Roma il 25 novembre. Invenzione del telefono, del fonografo. Primo motore a scoppio. Scoperta del bacillo della lebbra.

1877 - 6 gennaio: Fondazione dell’Istituto delle Missionarie di Maria.

5 aprile: Maria della Passione apre una casa a Saint Brieuc.

25 aprile: Primo capitolo: elezione di Maria della Passione superiora dell’Istituto.

1878 - Morte del Papa Pio IX. Elezione di Leone XIII.

8 dicembre: le Missionarie di Maria fondano una casa a Coimbatore. Invenzione della lampada elettrica a incandescenza.

1880 - Maria della Passione va a Roma per la seconda volta. Leggi francesi sulla laicizzazione. Invenzione della bicicletta.

1882 - giugno: terzo viaggio a Roma di Maria della Passione. Redazione delle Costituzioni delle Missionarie di Maria.

18 agosto: fondazione di una casa a Roma. Maria della Passione entra nel Terz’Ordine di san Francesco in ottobre, la comunità romana in dicembre. Morte di Garibaldi.

1883 - Morte di Charles de Chappotin. Maria della Passione è deposta dalla carica di superiora generale delle Missionarie di Maria. 9 settembre: la casa di Roma è trasferita da via Ferruccio a via Giusti. Morte di Karl Marx.

1884 - aprile: Maria della Passione viene riabilitata dalla Chiesa. In luglio, secondo capitolo agli Châtelets - Maria della Passione è rieletta superiora generale. Prime leggi sociali in Francia.

1885 - 12 agosto: primo Decreto Laudativo delle Costituzioni. Lo stesso giorno, adozione francescana: le Missionarie di Maria prendono il nome di Francescane Missionarie di Maria. Maria della Passione ne è informata il 15 agosto.

Marzo: fondazione di Marsiglia. Luglio: fondazione di Cartagine.

1886 - Prime fondazioni nelle missioni lontane: Sri Lanka in marzo, in Cina in maggio. Erezione delle due prime province. Settembre: fondazione della casa di Parigi. Novembre: redazione dei primi Annali. Invenzione del linotipo. Martiri dell’Uganda.

1887 - Fondazione di Clevedon in Inghilterra. Primo pellegrinaggio operaio di Léon Harmel. Primi sindacati cristiani.

1888 - settembre: fondazione di Meliapour in India, di Friburgo in Svizzera. Guglielmo II imperatore di Germania. Abolizione della schiavitù in Brasile.

1889 - Fondazione della tipografia di Vanves. Erezione di una terza provincia (Sacro Cuore). Fondazione ad Anversa. Primo film fotografico. Libertà religiosa in Giappone.

1890 - Prima Congregazione generale a Roma. Approvazione definitiva dell’Istituto. Prima festa del lavoro il 1° maggio. Novembre: “L’Adunata”.

1891 - 15 maggio: enciclica Rerum Novarum. Automobile: primi tentativi. Costruzione della transsiberiana.

1892 - Fondazione di Quebec e di Grottaferrata. Primi sindacati cristiani in Austria.

1894 - Guerra cino- giapponese. Scoperta del bacillo della peste. Siero antidifterico.

1895 - Fondazione di Lisbona. Morte del Padre Bernardino da Portogruaro. Scoperta dei raggi X.

1896 - 11 maggio: approvazione definitiva delle Costituzioni. Terzo capitolo generale: rielezione di Maria della Passione. Quattro nuove province.

1897 - Redazione delle Memorie inedite. Appello per i lebbrosi. Fondazione di Assisi e di Beira in Mozambico. Primo volo in aeroplano.

1896 - 1898 - Pubblicazione delle Meditazioni. 1898 - Fondazioni in Birmania, in Austria, in Giappone. Scoperta del radium.

1899 - Consacrazione della cappella di Roma. Fondazione in Ungheria. Primo collegamento con telefoni senza fili.

1900 - Guerra dei Boxer in Cina. 9 luglio: morte delle nostre sette martiri della Cina. Fondazioni in Spagna (Pamplona) e in Madagascar. Assassinio del re d’Italia.

1901 - Fondazione di Firenze. Espulsione temporanea delle F.M.M. dal Portogallo. Votazione di una legge in Francia che proibisce le congregazioni religiose. Morte della regina Vittoria d’Inghilterra.

1902 - Leggi anticlericali in Francia. Inizio della crisi modernista.

1903 - 16 gennaio: ultima udienza di Leone XIII a Maria della Passione. Seconda congregazione generale. Fondazioni negli Stati Uniti, in Olanda, in Sud Africa, in Irlanda.

Luglio: morte di Leone XIII. Agosto: elezione di Pio X. Fondazione dell’università Aurora a Shanghai.

1904 - Fondazione di Sanremo e di Curimon nel Cile.

15 novembre: morte di Maria della Passione.

 

Link di approfondimento a

Maria della Passione e la Chiesa

Maria della Passione e il Lavoro
Maria della Passione: la Donna e la Famiglia

Maria della Passione nel cuore del suo tempo
Sui passi della Beata Maria della Passione

 

  • Facebook - Bianco Circle
  • Twitter - Bianco Circle
  • YouTube - Bianco Circle
  • Instagram - Bianco Circle

CASA PROVINCIALE

Via Crescenzio, 81

00193 ROMA